DI ALBERO IN ALBERO

Allenamento del corpo e della mente

La collaborazione permette alla comunità di identificare, allestire, tracciare e segnalare percorsi “Di albero in albero”.
Sentieri di Alta Langa, nel territorio di Camerana (CN) per scoprire paesaggi, arte, architettura, colture e cultura. Non solo passi.

{ loadmodule slideshow-module }

Di Albero In Albero - La storia

Nel 2009, l'allora Istituto Comprensivo Giovanni XXIII progettò e realizzò “Di albero in albero”. Un'iniziativa che coinvolse gli otto comuni del bacino scolastico ed avvicinò concretamente scuola ed istituzioni, alunni e territorio.

Un circuito che intendeva stimolare l'attenzione alla natura e al bello partendo da una citazione di Dostoevskij: “Non capisco come si possa passare davanti ad un albero e non essere felici di vederlo”.

La biblioteca comunale di Camerana intitolata a Maria Cristina Rebuffo, che ne fu l'ispiratrice e l'ideatrice, da quel seme creò la festa dell'albero ed una camminata. Un appuntamento importante che annualmente proponeva ai partecipanti un diverso percorso ed un approfondimento a tema.

Nel 2019, dieci anni dopo, “Di albero in albero” gemoglia ancora: grazie alla collaborazione di volontari, pro loco, amministrazione comunale, protezione civile locale nasce la passeggiata nell'arte. Un percorso permanente fruibile, anche singolarmente, in ogni momento dell'anno.

 

Di Albero In Albero - Passeggiata nell'Arte

 

 

Una mostra a cielo aperto che accompagna il camminatore in un viaggio nella storia dell'arte europea, alla scoperta di dieci opere di pittori noti che, fra il 1400 e il 1900, hanno rappresentato la natura. In particolare l'albero è di volta in volta sfondo, elemento decorativo o protagonista.
Ciascuna opera è corredata da un'analisi facilmente accessibile col proprio smartphone mediante l'utilizzo di un QR Code. Alla partenza sono indicate le istruzioni per scaricare l'applicazione necessaria. Tutte le informazioni e le didascalie sono disponibili in lingua italiana ed inglese.
Sul cammino sono collocate anche alcune cornici: invitano a guardare, ascoltare e gustare la natura.
Il percorso, 8km, prevede una passeggiata alla scoperta di un territorio autentico e vario. L'anello parte, e ritorna, dal borgo di Villa, richiede un allenamento minimo e non presenta particolari difficoltà tecniche; può essere percorso in mountain bike. È opportunamente segnalato e corredato di traccia. Può essere fruito in autonomia, gratuitamente, in qualunque momento dell'anno. Ampio parcheggio gratuito alla partenza del percorso.
Chi avesse problemi di mobilità può fruire di parte del percorso accedendo ad alcune tappe, segnalate sulle mappe, con l'auto.

 

10.6 km, 00:00:00